:. home page :. News :. Comunicati :. Banca Monte Pruno: due anni dall’apertura della sede a Potenza

4 Novembre 2016

Banca Monte Pruno: due anni dall’apertura della sede a Potenza

Era il 3 novembre 2014 quando i vertici della Banca Monte Pruno davano il via ad uno dei progetti di sviluppo più ambiziosi dell’istituto di credito cooperativo.

Sono trascorsi ben due anni da quel giorno che ha rappresentato una tappa fondamentale all’interno del processo di crescita della Banca all’interno del territorio lucano.

Dopo due anni, visti gli obiettivi prefissati che miravano all’inserimento nel contesto sociale ed economico della Città, attraverso relazioni con famiglie, piccole/medie imprese, associazioni, promuovendo i valori fondanti della Banca, nonché alla promozione di un modo differente di fare banca, emerge una certa soddisfazione nel vedere i risultati della Banca Monte Pruno a Potenza.

Banca Monte Pruno: due anni dall’apertura della sede a Potenza

La sede distaccata di Potenza, infatti, nel corso dei primi due anni di attività, ha dato vita ad un percorso di crescita coerente con gli andamenti generali della Banca.

Potenza amministra un montate ormai prossimo ai 40 milioni di euro, equamente suddiviso tra depositi della clientela e finanziamenti concessi. È interessante sottolineare come questi valori, nel corso del 2016, hanno subito trend di crescita rilevanti: i depositi della clientela sono cresciti di un valore superiore al 50%, mentre i finanziamenti sono caratterizzati da una percentuale di crescita pari al 75%. Sono circa 800 i conti correnti accesi presso la clientela, mentre il numero dei mutui concessi è prossimo alle 250 unità. Dati che testimoniano un’apprezzabile dinamicità, nonché un irrilevante valore relativo ai crediti anomali.

Se i numeri evidenziano perfettamente come la Banca Monte Pruno sia entrata nel mercato del capoluogo lucano, offrendo prodotti e servizi competitivi, associati ad una consulenza professionale, sempre a completa disposizione della clientela, le azioni di carattere sociale promosse hanno consentito alla Banca di acquisire un’immagine di tutto rispetto, che la identifica come una entità sensibile ed attenta a quello che è il mondo sociale e non solo.

Il secondo anno della Banca Monte Pruno a Potenza è stato caratterizzato da eventi come la nascita del Comitato Consultivo Locale, presieduto da Luciana De Fino, che sta dando un enorme supporto alle azioni della Banca a Potenza, la presentazione alla Città dell’Associazione Monte Pruno Giovani, a tante altre attività come, ad esempio, una forte vicinanza alle Associazioni locali, l’interesse verso problematiche di grande interesse come la dislessia, la violenza sulle donne; infine, sono diverse le donazioni fatte ad alcuni presidi operativi in Città, come un defibrillatore alla struttura del Principe di Piemonte, la panca per il volteggio per la Palestra in Via Roma, nonché due televisioni per l’ambulatorio pediatrico dell’Ospedale San Carlo.

“I risultati – ha dichiarato il Direttore Generale Michele Albanese – che vengono fuori dal nostro biennio a Potenza sono la chiara dimostrazione del nostro impegno verso la Città. Da parte nostra c’è grande soddisfazione per il lavoro messo in piedi della struttura operativa presso la sede distaccata, guidata dal Responsabile di Area Roberto Libutti, nonché dal Comitato Consultivo Locale. È un lavoro di squadra che sta generando risultati che ci riempiono di orgoglio e che ci fanno guardare al futuro con grande positività. La nostra azione, come sempre, è già proiettata al futuro, anche perché saranno tante le novità che caratterizzeranno la nostra presenza ed il nostro impegno sulla Città di Potenza, tra cui la realizzazione, in collaborazione con una realtà associativa della Città, di un campo di calcio in erba sintetica”.

Dott. Antonio Mastrandrea
Resp. Comunicazione Banca Monte Pruno

Accedi all'In-Bank

login a In-Bank

newsletter

Iscriviti GRATIS alla newsletter Banca Monte Pruno e resta aggiornato su tutte le novità!

Ho letto e accettato l'informativa sulla privacy