:. home page :. News :. Rassegna Stampa :. Bcc di Roscigno, un carnevale per il “San Vito”

18 Aprile 2003

Bcc di Roscigno, un carnevale per il “San Vito”

Il Corriere a Sud di Salerno
estratto da “Il Corriere a Sud di Salerno”, n. 83 - aprile 2003

Torna la solidarietà nel centro di igiene mentale

Albanese: “Ma l′Asl deve fare di più

Il Carnevale improvvisato nella struttura, in collaborazione con l′Azione Cattolica di Prato Perillo e con l′impegno di Cono Di Sarli e altri operatori del Centro,
ha rappresentato un momento di notevole coinvolgimento anche per i suoi ospiti

SANT’ARSENIO - “Sono persone che chiedono solo un pò d’affetto, di calore umano. Un bisogno sfuggito all’Asl che non può limitarsi all’assistenza medica e burocratica ma sentire l′obbligo di una vicinanza più specificamente umana”.
Più che un’accusa è un grido di allarme quello lanciato da Michele Albanese, direttore della Banca di Credito Cooperativo di Roscigno, con sede anche a Sant’Arsenio, all’indomani della seconda visita (dopo quella di Natale) al Centro di Igiene Mentale “San Vito”.
La scarsa attenzione di cui gli ospiti della struttura sono fatti oggetto - continua Albanese, che era accompagnato dal consigliere, Pierangelo De Siervi - rischia di ghettizzarli, di isolarli, mentre sarebbe più giusto e doveroso tentare di reinserirli nella società aprendo loro le porte che danno sul mondo esterno, sulla vita comune”.
Una visita coincisa con la manifestazione carnascialesca del 1 marzo (promossa proprio dalla Banca di Roscigno) svoltasi nel centro a beneficio dei suoi ospiti e di quelli del centro diurno di Vallo della Lucania. In loro onore, una vera e propria festa, in una cornice di coriandoli e di maschere (che hanno rappresentato la favola di Pinocchio), alla presenza del primario del reparto di Psichiatria, Federico Perozziello.

Alcuni elementi della banda musicale di Sassano hanno provveduto ad allietare la serata e quella che alla fine è risultata una manifestazione pienamente riuscita. “Grazie alla collaborazione - precisa amcora il direttore - e all’impegno dei parasanitari Cono Di Sarli, instancabile animatore, Pina Luongo, che ha preparato le maschere, e degli infermieri “sir” Maria Rosaria Trevisant, Giuseppe D’Elia, Arsenio Pica ed Enrico Calabrò””. Notevole e decisivo anche il coinvolgimento dei ragazzi dell’Azione Cattolica di Prato Perillo di Teggiano con il parroco don Salvatore Sanseverino. A carico della Banca l′appetitoso bouffet.
Ma la festa, che pure ha soddisfatto tutti, non è riuscita a nascondere quello stato di disagio che perennemente vivono, e vivono in silenzio, i pazienti del “San Vito” e che qualcuno più sensibile è riuscito ad intercettare. “c’è in loro il bisogno di sentirsi destinatari di dignitosa attenzione anziché oggetto di commiserazione. Un bisogno che a soddisfarlo non è richiesto alcun sacrificio particolare, ma solo un minimo di sensibilità e di disponibilità. Un giorno chiunque di noi, o dei nostri cari, potrebbe essere uno di loro” considera Albanese.

Accedi a In-Bank

login a In-Bank

newsletter

Iscriviti GRATIS alla newsletter Banca Monte Pruno e resta aggiornato su tutte le novità!

INFORMATIVA SINTETICA
ai sensi dell’articolo 13 del Regolamento (UE) 2016/679

I Suoi dati personali saranno trattati esclusivamente per l’invio, da parte del Titolare, di newsletter e comunicazioni commerciali al recapito da Lei fornito.

La base giuridica per l’invio di comunicazioni commerciali e della newsletter è il Suo consenso espresso, nel rispetto all’art. 6 paragrafo 1, lettera a) Regolamento (UE) 2016/679.

I Suoi dati personali saranno trattati fino a quando deciderà di revocare il Suo consenso od opporsi al trattamento.

Il Titolare La invita, inoltre, prima di conferire i Suoi dati personali, a visionare l’informativa completa sul trattamento dei Suoi dati personali, rilasciata nel rispetto dell’articolo 13 Regolamento (UE) 2016/679, accessibile al seguente link

PRESTO
il consenso
NEGO
il consenso
Link alla pagina:
http://www.bccmontepruno.it/rassegna-stampa.php?link=20030418194118it