:. home page :. News :. Il Punto di... Michele Albanese :. Relazione inaugurazione filiale Sant’Arsenio

Il Punto di... Michele Albanese
19 Ottobre 2002

Relazione inaugurazione filiale Sant’Arsenio

Apertura filiale di Sant’Arsenio (Salerno)

Amici di Sant’Arsenio e del Vallo di Diano,
l’inaugurazione di una nuova filiale, per una banca, è sempre un motivo di orgoglio.

A Sant’Arsenio la Banca di Credito Cooperativo Monte Pruno di Roscigno vuole affermare una presenza che si faccia sentire: una presenza che sia un fattore propulsivo e che promuova tutte le opportunità per lo sviluppo sociale ed economico della comunità.

La nostra banca, d’altra parte, usa proporsi non come soggetto passivo, ma come attore protagonista.

Un attore bancario che opera facendo credito cooperativo, con un modo di fare banca aperto al contatto con la gente, in stretto rapporto con le istituzioni e le categorie sociali.

Noi vogliamo avere un rapporto costruttivo con la Comunità di Sant’Arsenio, per essere la “banca del paese” e non una delle tante banche presenti in questa area.

La Banca di Credito Cooperativo di Roscigno, attraverso questa “nuova” filiale di Sant’Arsenio, vuole essere “la banca di riferimento” della gente di Sant’Arsenio e dei paesi limitrofi, dedicando grande attenzione alle famiglie, ai pensionati, ai giovani e alle piccole imprese.

D’altra parte, la nostra Banca è, oggi, quanto a redditività, ai vertici del sistema bancario regionale e la sua solidità patrimoniale, anch’essa nelle prime posizioni a livello regionale, rappresenta una grande garanzia di stabilità e capacità organizzativa.

Inoltre, quaranta anni di esperienza, portati avanti con successo, soprattutto negli ultimi anni, sono ora messi a disposizione di Sant’Arsenio dove la banca ha in programma di rafforzare ed incrementare la propria quota di mercato.

Ma, a differenza delle altre banche, noi non puntiamo all’utile come pura ricerca del lucro: i profitti realizzati, infatti, vanno ad accrescere il patrimonio, rafforzano l’azienda e, quindi, il territorio ove opera beneficerà di tale crescita.

In coerenza alla tradizione cooperativa, il nostro utile è strumento di sviluppo: in questo modo qualificheremo sempre di più il servizio creditizio con l’offerta di sempre nuove opportunità alla clientela.

Il nostro servizio in più, la nostra carta vincente, è, da sempre, l’attenzione alla persona.

La nostra scelta è quella di essere vicini ai clienti e alle famiglie, che assistiamo e indirizziamo nel valorizzare i loro sudati “risparmi”.

Il diritto al credito, poi, è uno dei motivi fondanti della cooperazione sin dalla sua nascita e che, ancora oggi, è uno strumento per combattere l’emarginazione e il degrado sociale.

Del resto, l’attenzione al sociale è primaria per la nostra Banca: d’ora in avanti gli interessi della collettività di Sant’Arsenio sono quelli della Banca di Credito Cooperativo di Roscigno.

Noi asseconderemo e faremo nostri questi interessi, li faremo crescere e li stimoleremo; sosterremo la progettualità “sana” dei soggetti pubblici e privati. Con questo obiettivo, la Banca metterà a disposizione un budget sociale dedicato alla promozione delle iniziative di valorizzazione del territorio e delle attività di rilevanza civile. Potremo così partecipare in modo più dinamico alla cosiddetta “progettualità del territorio”, finanziando le iniziative che verranno portate avanti dalle associazioni locali ed istituzionali, a beneficio delle comunità locali.

Insomma, il nostro sarà un rapporto franco e basato su un approccio molto umano e corretto, tipico dei piccoli centri e, in particolare, degli operatori di questa zona e soprattutto di questo paese dove abbiamo trovato ospitalità, amicizia ed affetto. Ci sentiamo integrati con Voi e con Voi vogliamo continuare la nostra crescita economica ma, principalmente, umana facendo prevalere, sempre, quei sentimenti di cui tutti noi abbiamo bisogno.

Per la nostra banca la vera sfida futura è quella di essere prudenti ma al tempo stesso molto veloci, pragmatici, realisti, per fare un salto di qualità che è, soprattutto, un salto culturale.

Senza dilungarmi troppo su questo tema della cultura aziendale, voglio però evidenziare che ci preoccuperemo costantemente della formazione delle risorse e cercheremo di sviluppare al nostro interno una nuova figura di bancario, il “bancario-consulente” che assiste il cliente a tutto campo, con nuove competenze e flessibilità.

Siamo consapevoli che questo percorso è in linea con quanto tutte le banche saranno obbligate a fare nei prossimi anni per aumentare l’efficienza, tagliare i costi ed ottenere, in questo modo, dei vantaggi economici e di prestazione di servizi.

Ma se ci limitassimo a questo, la nostra sarebbe una impostazione organizzativa di stampo meccanicistico mentre noi, per tradizione, abbiamo una concezione di tipo umanistico che vede l’azienda, prima di tutto, come un insieme di persone, con una cultura ben definita che si rivolge al socio e al cliente in un rapporto personalizzato, quasi familiare.

Punteremo, allora, sulla nostra squadra, sulla capacità di stare insieme per ricercare soluzioni e idee innovative, che ci dovranno sempre contraddistinguere.

Sono certo che se riusciremo a portare avanti questo programma partecipando con entusiasmo e determinazione e ci inseriremo, con successo, nelle attività più innovative e qualificate, la nostra banca raggiungerà, presto, nuovi traguardi perchè abbiamo la consapevolezza che, guardando al passato e a quanto abbiamo saputo fare, possiamo alzare con fiducia lo sguardo verso un orizzonte ancora più ampio.

Per questo, però, è necessario il convinto concorso della comunità di Sant’Arsenio e del Vallo di Diano.

Non posso concludere questo mio intervento senza, doverosamente, ringraziare chi, dal primo momento, ci è stato particolarmente vicino in questa avventura:

Al Sindaco dott. Donato Pica –in primis- per aver creduto in noi dal primo momento. Se oggi la nostra banca è presente a Sant’Arsenio, dobbiamo ammetterlo, è grazie alla sua tenacia e alla sua capacità di saper chiedere, in modo corretto e disinteressato.

Al dott. Aldo Rescinito, Presidente dell’Associazione Luigi Pica, per averci, sempre, coinvolti nelle iniziative culturali e di alto valore umano e morale dallo stesso organizzate e per considerare la nostra banca “una banca amica” essendo lui stesso un amico della banca.

Al prof. Franco Stabile –Preside dell’I.T.C. e dell’Istituto Alberghiero di Sant’Arsenio per aver, in ogni circostanza, messo a disposizione la struttura scolastica per le varie manifestazioni organizzate dalla banca. Anche oggi, per la buona riuscita di questa manifestazione, ha messo a disposizione gli alunni e i docenti dell’Istituto alberghiero che hanno preparato il buffet e l’accoglienza;

Al Prof. Corrado Pandolfo –Presidente della Comunità Montana Vallo di Diano, nonché Presidente della Società del Patto Territoriale – per averci voluto al suo fianco per il perseguimento degli scopi degli Enti che rappresenta.

Ad Angelo Greco, –padrone di casa- per la disponibilità ad assecondare le nostre richieste in relazione alle nostre esigenze, nel corso di realizzazione dell’immobile che oggi inauguriamo. Analogo ringraziamento per l’Impresa Grandino, per l’Ing. Ippolito e per la Soc. Tecnoprogres, tutti protagonisti della esecuzione di questa meravigliosa nuova filiale che, oggi, andiamo ad inaugurare.

Un grazie particolare, infine, al Responsabile della filiale di Sant’Arsenio dott. Michele Longo, che, con abnegazione, senso del dovere e spirito di sacrificio, ha permesso, in un solo anno di attività e in una struttura inadeguata, di raggiungere importanti traguardi. Ci piace fornire, in questa sede, i risultati più importanti conseguiti in quest’anno di attività a Sant’Arsenio:

  • La raccolta ha superato gli 11 milioni di euro (oltre 21 miliardi di vecchie lire)
  • Gli impieghi hanno superato i 9 milioni di euro (oltre 17 miliardi)
  • Sono stati aperti oltre 1.500 nuovi rapporti di conti correnti, depositi e operazioni di impiego.

Nel ringraziarVi per l’attenzione e nel ricordarVi che già da domani saremo operativi presso questi accoglienti locali, Vi saluto con cordialità ed affetto.

newsletter

Iscriviti GRATIS alla newsletter Banca Monte Pruno e resta aggiornato su tutte le novità!

INFORMATIVA SINTETICA

Il Titolare del trattamento, La informa che i Suoi dati personali saranno trattati esclusivamente per la gestione delle Sua richiesta e limitatamente ai dati da Lei forniti in tale occasione.

La base giuridica del trattamento è la necessità di esecuzione della Sua richiesta, nel rispetto dell’articolo 6, paragrafo 1, lettera b), GDPR, pertanto non è necessaria l’acquisizione di un Suo preventivo consenso al trattamento.

I dati raccolti per tale finalità saranno trattati per il tempo strettamente necessario a soddisfare la Sua richiesta o per eventuali obblighi di legge.

Il Titolare La invita, inoltre, prima di conferire i Suoi dati personali, a visionare l’informativa completa sul trattamento dei Suoi dati personali, rilasciata nel rispetto dell’articolo 13 Regolamento (UE) 2016/679, accessibile al seguente link.

PRESTO
il consenso
NEGO
il consenso
Link alla pagina:
https://www.bccmontepruno.it/il-punto-di.php?link=20021019110106it