:. home page :. News :. Il Punto di... Michele Albanese :. Relazione inaugurazione Filiale Sala Consilina

Il Punto di... Michele Albanese
2 Maggio 2005

Relazione inaugurazione Filiale Sala Consilina

Apertura filiale Sala Consilina (Salerno)

Amici di Sala Consilina, del Vallo di Diano, degli Alburni e del Cilento,
eccoci qui, ad inaugurare la nuova filiale di Sala Consilina.

L’inaugurazione di una nuova filiale, per una banca, è sempre motivo di orgoglio.

Quando, nel 1997, spinti ed incoraggiati da sinceri amici, prendemmo la decisione di estenderci nel Vallo di Diano, poiché l’area mostrava le caratteristiche ideali per garantire uno sviluppo adeguato all’azienda, mi ponevo moltissime domande sulle possibili evoluzioni della nostra presenza qui, nel Vallo di Diano.

Mi chiedevo, se le capacità e le competenze, che avevamo acquisito, nel corso degli anni, con le filiali di Roscigno e di Piaggine, potevano essere sufficienti per riuscire a reggere, nel lungo periodo, la concorrenza dei grandi Istituti Bancari nazionali.

Mi chiedevo, se il percorso di sviluppo della banca avrebbe potuto inglobare, al proprio interno, l’apertura di una

Mi chiedevo, se saremmo stati in grado di conquistare la fiducia della clientela; e se, al culmine della nostra strategia di crescita, saremmo stati in grado di operare anche in un Comune così sviluppato come Sala Consilina.

Allora, sembrava tutto così lontano! Tutto così difficile! Quasi impossibile. Forse sognavo ad occhi aperti.

Ma il motto che, sempre, ripetevo a me stesso, giorno e notte, era: cammina a testa bassa e volerai alto.

Lo ripetevo, continuamente, anche ai miei collaboratori.

E così è stato! Il sogno, finalmente, si è avverato.

La giornata di oggi rappresenta, in effetti, il coronamento di tutto l’impegno, profuso in questi anni, da tutta la struttura aziendale.

In tutto questo tempo, il fine è stato, sempre ed esclusivamente, il sano ed efficiente andamento aziendale, sotto l’egida dello spirito cooperativo che ci contraddistingue.

Il famoso spirito cooperativo, di cui ha parlato, poc?anzi, il nostro Presidente.

La banca era nata proprio per costruire prosperità e far crescere, quindi, le comunità locali.

Ma da allora ad oggi, le condizioni di mercato sono completamente cambiate.

Per poter stare sul mercato, per poter garantire la continuità dell’azienda nella sana e prudente gestione è necessario, in primis, mirare all’efficienza aziendale con un costante controllo dei rischi.

Ed è assolutamente naturale, che più si riesce ad ottenere un simile obiettivo, e più l’attività cooperativa e di promozione dello sviluppo locale sono facilmente perseguibili da parte della banca.

Non ci vergogniamo nel momento in cui asseriamo di essere una banca efficiente e capace di stare sul mercato.

Facendo una rapida analisi dei dati aziendali, rilevati dall’apertura della filiale di Teggiano in poi, infatti, emerge come le percentuali di crescita delle grandezze tipiche, con cui si misura l’andamento di una banca di credito cooperativo, -raccolta diretta, impieghi, patrimonio- sono state, di anno in anno, sempre a due cifre.

Nel 2004, abbiamo conseguito una raccolta totale superiore a 101 milioni di Euro; impieghi per un ammontare complessivo superiore a 62 milioni di Euro; un patrimonio di oltre 10 milioni di Euro; un utile netto di oltre 1 milione di euro.

Tali grandezze, nell’arco degli ultimi 5 anni, si sono più che raddoppiate.

D’altra parte, la nostra Banca è, oggi, quanto a redditività, ai vertici del sistema bancario regionale, e la sua solidità patrimoniale, anch’essa nelle prime posizioni a livello regionale, rappresenta una grande garanzia di stabilità e capacità organizzativa.

Simili successi trovano le motivazioni fondanti su due elementi principali, strettamente correlati fra loro.

Simboleggiano, in primo luogo, la fiducia concessa dalla clientela alla nostra banca e, viceversa, dalla nostra banca alla clientela.

Senza il rapporto fiduciario è molto difficile che si riesca a fare banca.

Anche perché, e lo chiedo a Voi tutti qui presenti, portereste mai i Vostri risparmi in una banca verso la quale non nutrite sentimenti di fiducia e che non Vi garantisce un livello elevato di sicurezza?

Credo proprio di no!

Anche perché, non lo farei neanch’io.

E nel caso in cui abbiate necessità di avere finanziamenti, Vi rechereste mai in una banca che non Vi assicura una garanzia di affidamento stabile, perché non ripone alcuna fiducia in Voi e nelle Vostre iniziative?

Sicuramente no!

L’aumento costante, e senza soluzione di continuità, del numero dei clienti, sia privati e famiglie, sia imprese, dimostra che siamo riusciti ad instaurare un rapporto di relazione umana basata sulla fiducia fra persone.

La fiducia, lo sappiamo tutti,è la cosa più gratificante che possa esistere nella vita lavorativa, come anche nella vita privata di tutti noi.

Mi vanto, perché no, di dirigere una banca nella quale i singoli clienti sono trattati come amici, sempre nel rispetto dei ruoli e delle responsabilità.

Il nostro famoso slogan “la banca amica”, che abbiamo voluto inserire anche all’entrata di questa filiale, è sicuramente coerente con il nostro modo di essere e modo di fare.

Non è nel nostro spirito; non è neppure nel nostro stile, avere un rapporto distaccato e formale, come non lo è nello spirito del credito cooperativo.

Ma la fiducia, si sa, si acquista con la dimostrazione delle proprie capacità e competenze.

E qui veniamo al secondo elemento.

Nessun’impresa opera, con successo, senza impegno!

Vi garantisco che ogni singola persona che lavora nella nostra banca, sia esso amministratore o dipendente, si applica con tutte le proprie capacità per riuscire a portare a termine le mansioni a lui assegnate, nel modo più soddisfacente per se stesso e per l’azienda.

Sono, veramente, orgoglioso di guidare una “squadra” giovane e dinamica che ha sempre voglia di vincere, e spesso ci riesce.

Tutto questo crea efficienza nell’erogazione dei servizi bancari e finanziari, che è il nostro oggetto sociale, e, di conseguenza, soddisfazione della clientela.

La crescita e il successo della banca si spiega in questo modo.

La filiale di Sala Consilina, quindi, ne è la prova lampante.

Sapevamo, fin da subito, che operare su un Comune così dinamico e attivo dal punto economico e produttivo avrebbe richiesto impegno e capacità.

Le analisi tecniche dei dati hanno testimoniato, nel modo più chiaro possibile, esattamente tale tesi.

Ma non avremmo potuto essere qui, in questo giorno, se non avessimo dimostrato, nel tempo, di saper fare banca.

La complessità della clientela in termini di richieste ed esigenze sarà, su questa piazza, sicuramente, elevata.

Abbiamo già una buona percentuale di clientela di Sala Consilina; quasi il 10% della raccolta rilevata a livello statistico sul totale della clientela residente a Sala Consilina e oltre il 9% degli impieghirilevati.

Naturalmente, puntiamo a crescere ai nostri “elevati” ritmi.

E mi sta molto a cuore sottolineare che la crescita, a cui mi riferisco, deve inglobare sia una crescita delle grandezze numerarie, sia una crescita del grado di soddisfazione della clientela, sia una crescita della completezza dei servizi offerti.

Per la nostra banca, quindi, la vera sfida futura è quella di essere prudenti, ma al tempo stesso molto veloci, pragmatici, realisti, per fare un salto di qualità che è, soprattutto, un salto culturale.

Sono certo che ci riusciremo, perché è nel DNA della nostra banca perseguire tale strategia.

Riprendendo ciò che ha spiegato il nostro Presidente, il cliente deve essere considerato come la ragione che ci sprona a operare con diligenza e oculatezza, al fine di proporre un servizio di valore notevole.

Il nostro servizio in più, la nostra carta vincente, è, da sempre, come tutti sanno, l’attenzione alla persona.

Ponendo, dunque, la massima attenzione al servizio ed alla relazione, la nostra banca ha, sempre, seguito tre direttive principali:

  1. la continua formazione del personale, per elevare non solo il grado di professionalità e competenza, ma anche la cortesia e l’attenzione per la clientela;

  2. la focalizzazione sulle modalità di contatto con la clientela, utilizzando sia i canali tradizionali, sia quelli più innovativi;

  3. la creazione di filiali sempre più moderne e funzionali, avendo, come fine, la realizzazione di gradevoli luoghi, in cui i clienti possano avere una completa consulenza finanziaria ed in cui il personale possa lavorare con soddisfazione.

Riteniamo, infatti, di aver realizzato una delle più belle filiali dell’intera provincia.

Ed in questa filiale che potrete trovare una consulenza completa in materia bancaria e finanziaria.

Avrete a disposizione un’intera struttura per le Vostre esigenze bancarie ed un apposito ufficio per esigenze in materia di investimenti finanziari, direttamente collegato con i più avanzati provider di informazione finanziaria e di asset management.

A Sala Consilina, dunque, la nostra Banca vuole affermare una presenza che si faccia sentire: una presenza che sia un fattore propulsivo e che promuova tutte le opportunità per lo sviluppo sociale ed economico della comunità.

La nostra banca, d’altra parte, da sempre, usa proporsi non come soggetto passivo, ma come attore protagonista.

Un attore bancario che opera facendo “credito cooperativo”, con un modo di fare banca aperto al contatto con la gente, in stretto rapporto con le istituzioni e le categorie sociali.

La mia speranza è di poter raccontare, alla prossima apertura di una filiale della nostra banca, che mi auguro avvenga presto, che il successo ottenuto a Sala Consilina è stato estremamente vasto e convincente.

E che ci ha consentito di continuare, con ancora più vigore, nel nostro processo di crescita e sviluppo.

Reputo, a questo punto, doveroso, anche se ritengo che sia più un piacere che un dovere, esprimere dei sentiti ringraziamenti a tutte le maestranze che hanno lavorato per la realizzazione di questa meravigliosa struttura.

Ringraziamo, pertanto, il Progettista e Direttore dei Lavori, l’ingegner Antonio Ippolito; la società Restructura per i lavori di muratura esterna; la Ditta Nicola Pecora per i lavori di muratura e pitturazione interna; la società Gold Alarm per la fornitura del materiale d’allarme, di casseforti oltre alla realizzazione dei sistemi di sicurezza; l’architetto Enzo Orlacchio e la società PAMA per la progettazione e realizzazione degli arredi interni; Maurizio Felicino per le parti grafiche e d’immagine; la Santangelo Costruzioni per la fornitura di materiale edile; la Società Elettrosystem per i lavori di elettricità; la Edil Cozzo per i lavori di muratura interna; la Ditta Lopardo Pasquale per gli impianti di riscaldamento e condizionamento.

Siamo tutti grati, altresì, per la costante presenza e il reale interessamento, al fine di un corretto svolgimento dei lavori, da parte di un membro del nostro Consiglio di Amministrazione, l’amico Pierangelo De Siervi, e da parte del Presidente del Comitato Consultivo Locale per il Vallo di Diano, l’amico Angelo Greco.

Entrambi hanno mostrato un attaccamento spontaneo e sincero ad ogni singolo evento che si è manifestato nella realizzazione della filiale; hanno accompagnato me e il Presidente Mordente agli innumerevoli incontri; hanno espresso le loro opinioni, si sono recati personalmente, e quasi quotidianamente, a controllare che tutto andasse nel migliore dei modi, quasi come se fosse la propria casa.

Un ringraziamento speciale ed un augurio di buon lavoro, inoltre, per la persona che ricoprirà il ruolo di preposto della filiale di Sala Consilina, Giuseppe Muro, Peppino per gli amici, che si è dedicato, anima e corpo, nel vero senso della parola, ad organizzare tutto nel migliore dei modi, ricercando una perfezione quasi maniacale.

Addirittura, è andato in giro per tutto il Vallo a contare quanti manifesti pubblici erano stati collocati, segno indiscutibile dell’attaccamento per l’azienda da parte sua.

Come preannunciato dal Presidente Mordente nella sua relazione, la nostra banca ha avviato, nei mesi scorsi, un progetto di fusione -per incorporazione- della Banca di Credito Cooperativo “Alto Cilento” di Laurino.

Sarà un’operazione di notevole impegno ma che consentirà al nostro Istituto di raggiungere dimensioni aziendali ragguardevoli e di rafforzare il proprio presidio su aree geografiche, al momento, poco presidiate, ma di notevole interesse per lo sviluppo aziendale.

Saremo lieti di comunicarVi, quanto prima, attraverso i nostri canali d’informazione, l’avvenuto assenso all’operazione da parte delle rispettive assemblee e la nascita, quindi, di una nuova banca, ancora più forte e capace di raggiungere gli obiettivi da me prima descritti.

Saluto, pertanto, con particolare affetto, il Presidente Peluso, gli amministratori, i dipendenti (tra cui il Direttore -l’amico- Fulvio Facchi) e i soci della consorella di Laurino che, questa sera, ci onorano con la loro presenza.

Chiudo qui il mio discorso, esprimendo la mia riconoscenza a tutte le persone ed autorità che hanno voluto festeggiare, con noi, questo evento cruciale per la nostra banca.

Permettetemi di rivolgere un particolare ringraziamento al Presidente della Federazione Campana delle Banche di Credito Cooperativo, dott. Silvio Petrone, pioniere del movimento delle BCC in Campania nonché instancabile maestro di tutti noi, ultime leve.

Da sempre, Faro delle Banche di Credito Cooperativo di tutta la Regione, il dott. Petrone riesce, sempre, a trovare una soluzione a qualsiasi problema e di problemi, vi assicuro, ne ha risolti moltissimi.

La Vostra presenza, numerosa, inoltre, è per noi segno di grande stima nei nostri confronti; ed è per Voi che lavoreremo con sempre maggiore sollecitudine.

Nell’esprimere, quindi, ai miei collaboratori, che da lunedì lavoreranno tutti i giorni in questa filiale, gli auguri più sentiti affinché sia per loro un’occasione per dimostrare tutte le proprie capacità e per realizzarsi a pieno nelle proprie aspettative e nell’augurarmi, a nome di tutta la banca, che da lunedì, Voi clienti di Sala Consilina, sarete in numero sempre maggiore nella nostra filiale, saluto tutti con affetto sincero.

newsletter

Iscriviti GRATIS alla newsletter Banca Monte Pruno e resta aggiornato su tutte le novità!

INFORMATIVA SINTETICA

Il Titolare del trattamento, La informa che i Suoi dati personali saranno trattati esclusivamente per la gestione delle Sua richiesta e limitatamente ai dati da Lei forniti in tale occasione.

La base giuridica del trattamento è la necessità di esecuzione della Sua richiesta, nel rispetto dell’articolo 6, paragrafo 1, lettera b), GDPR, pertanto non è necessaria l’acquisizione di un Suo preventivo consenso al trattamento.

I dati raccolti per tale finalità saranno trattati per il tempo strettamente necessario a soddisfare la Sua richiesta o per eventuali obblighi di legge.

Il Titolare La invita, inoltre, prima di conferire i Suoi dati personali, a visionare l’informativa completa sul trattamento dei Suoi dati personali, rilasciata nel rispetto dell’articolo 13 Regolamento (UE) 2016/679, accessibile al seguente link.

PRESTO
il consenso
NEGO
il consenso
Link alla pagina:
https://www.bccmontepruno.it/il-punto-di.php?link=20050502101506it